Toyota Yaris Cross 2020: finalmente il B-SUV 4X4 Hybrid

Ecco la versione crossover della piccola di casa Toyota. Presentata online, sarà disponibile nelle concessionarie da metà 2021.

Gli esterni

A differenza del nome, la Toyota Yaris Cross presenta una linea differente riprendendo le forme ed i volumi dei classici canoni B-SUV degli ultimi anni. L’auto, pur mantenendo un passo pari al modello normale di 256 cm, è più lunga di 24 cm, arrivando così a 4,18 m, buona parte di questi nella parte posteriore a tutto vantaggio dell’abitabilità e del bagagliaio. L’altezza da terra cresce di 3 cm arrivando ad 1,56 m e grazie all’adozione di fiancate robuste, scavate da profonde nervature, si ottiene un’auto dalla linea nel complesso sportiva e ben piantata al suolo. A sottolinearne queste caratteristiche, troviamo l’impiego di un lunotto piccolo e molto inclinato e nuovi gruppi ottici più profilati e taglienti, in particolar modo nel posteriore con una fascia nera che unisce i fanali a led molto sporgenti, ben raccordati ai paraurti squadrati che la fanno sembrare più larga di quanto non sia.

Gli interni

Internamente l’aspetto degli elementi e le organizzazioni interne ricorda quello della Yaris, con una plancia dalle forme morbide coronata da uno schermo digitale a sbalzo, e dietro il volante un cruscotto interamente digitale con schermo centrale e due indicatori analogici laterali. Ovviamente il sistema infotaiment è dotato di compatibilità con sistemi quali Apple CarPlay ed Android Auto e si presenta con un’interfaccia più intuitiva, ed uno sviluppo estetico più ergonomico e funzionale. Tra gli accessori di questo modello, di serie o su richiesta, abbiamo la possibilità di ‘’clima’’ bizona, head-up display ed anche un airbag fra le poltrone anteriori, per attutire l’impatto fra le teste di guidatore e passeggero anteriore in caso di urto laterale: una vera innovazione. In tema di sicurezza, la nuova Toyota Yaris Cross dispone della frenata automatica d’emergenza attiva a tutte le velocità, che tiene conto anche dei pedoni e dei ciclisti, grazie alla telecamera e al radar frontali, e del cruise control adattivo con Stop&Go, ovvero la fermata e la partenza automatica nelle code, e anche il mantenimento nel centro della corsia (l’insieme di questi dispositivi consente la cosiddetta guida autonoma di livello 2).

Parliamo di numeri

La meccanica della Toyota Yaris Cross ricalca quella della nuova Yaris ibrida. Il sistema è formato da un tre cilindri 1.5 a benzina da 91 CV a ciclo Atkinson, abbinato a due motori elettrici integrati nella trasmissione e-CVT, per una potenza complessiva di 116 CV. Per poterla vedere dal vivo, dopo il mancato Salone di Ginevra 2020, dovremo attendere il debutto ufficiale nelle concessionarie a metà 2021, con prezzi presumibilmente a partire dai 25.000 Euro. La trazione è anteriore o 4×4: quest’ultima versione, chiamata AWD-i, ha sospensioni posteriori a doppio braccio oscillante invece che ad assale torcente. Sull’asse posteriore è montato un secondo motore elettrico, che viene in aiuto sui fondi a bassa aderenza; la potenza combinata resta quella della 2 ruote motrici, con emissioni di cO2 inferiori a 100 g/km nel ciclo NEDC e 135 in quello WLTP.

Altri articoli
Alex Marquez vince il primo GP virtuale della storia