Renault Megane E-Tech: la berlina diventa crossover elettrico

La casa della losanga presenta la nuova generazione della iconica berlina di medie dimensioni che andrà a sostituire l’attuale modello. Linea di fiancata alta ed un altezza maggiore per un estetica di complesso sensual tech. Il comparto motorizzazioni è tutto nuovo.

Gli esterni

Esteticamente si presenta moderatamente rialzata, alta circa 1,50 metri ma ben piazzata a terra: con una lunghezza di 4,21 metri ed un passo di 2,70 metri, insieme alle lavorazioni estetiche ed aerodinamiche, risulta molto piacevole nella linea di complesso. Nella vista anteriore troviamo a farla da padrona, al centro del frontale, la nuova losanga rivisitata del gruppo, adesso più grande e caratterizzata da più linee che ne creano l’iconico logo a quattro spigoli. Nella vista di complesso è notevole l’evoluzione estetica rispetto alle linee attuali di tutti i modelli del gruppo: i proiettori ottici full led adesso sono più sinuosi e raccordati con il resto del frontale, poi al centro lungo tutta la parta bassa, corre una lunga calandra in gloss black. Nella parte bassa due inserti satinati rivolti verso il senso di marcia che, insieme ad alcuni inserti tridimensionali, né accentuano la spiccata sportività delle linee. Al vertice un ampio cofano con due profonde nervature a movimentarne i giochi di luce. Lateralmente la fanno da padrona i grossi cerchi in lega, disponibili da 18’’ fino a 20’’ pollici, oltre una forte presenza di soluzioni per migliorarne la penetrazione aerodinamica quale ad esempio, le maniglie affogate nella portiera. Al posteriore infine molto bello il gioco di raccordo tra il lunotto nella parte alta – molto piccolo ed inclinato – e lo spoiler in gloss black sulla sommità. Al centro del portellone, come tante medie di successo degli ultimi periodi, Megane introduce una firma luminosa led continua lungo tutta la sua larghezza.


Gli interni

Una volta entranti a bordo, notiamo subito un sistema infotainment tutto nuovo alle spalle di un volante multi funzione, molto più sagomato rispetto al precedente e tagliato nella parte alta oltre che bassa. Sviluppato su base Google AI, con doppio schermo da 12 pollici per un totale di 24, il sistema infotainment risulta essere molto più fluido, intelligente e comunicativo confrontandolo al precedente R-link. Esso integra, oltre il più che noto selettore di guida ‘My Sense’ di Renault, anche Google Assistant, Google Maps e Google Play. Lo spazio per i passeggeri è abbondante e ben organizzato, capienti e ben disposti i tanti vani portaoggetti tra portiere e plancia centrale tra i sedili. Alta la cura per dettagli e finiture materiali, tante le personalizzazioni possibili tra inserti su porte e plancia alta, cuciture a contrasto in ogni punto di rivestimento ed ampia scelta tra tessuti ed eco pelli di rivestimento. Già dalla versione base, tutti i materiali utilizzati sono 100% riciclati. Aggiornata la disposizione degli elementi di controllo sulla plancia, con questo modello il cambio passa ad un controllo a leva, posto dietro il volante mentre il ponte di comando viene diviso in due porzioni: una inferiore verticale che ospita il bracciolo, copertura scorrevole di un ampio pozzetto ed un’altra orizzontale dove al centro si aggrappano lo schermo verticale, poco sotto i tasti fisici per il controllo dell’aria condizionata ed infine la base di ricarica ad induzione per lo smartphone. Presenti anche dietro, a servizio degli occupanti del divanetto posteriore, le bocchette dell’aria condizionata e due prese di tipo C. Purtroppo non il massimo dell’abitabilità viaggiando in tre. Appagante e di alte prestazioni il nuovo impianto audio by Harman/Kardon con ben 9 canali audio.

Parliamo di numeri

Sviluppata sulla piattaforma CMF-EV, il suo pacco batteria da 60kWh, le permette di poter coprire 470 km dichiarati. I propulsori -motore, trasmissione e pacco batteria pesano solo 540kg- si presentano con due differenti livelli di potenza: rispettivamente 130 cavalli con 250Nw/m e 218 cavalli con 300Nw/m di coppia. Entrambe, capaci di coprire lo 0-100 in 7,4 secondi, attestano la propria velocità massima a 160km/h. Le autonomie, secondo le informazioni ufficiali dichiarate da Renault, attestano in ciclo WLTP rispettivamente 300 e 470 km di autonomia. Ben 26 i sistemi ADAS presenti sul modello ripartiti in tre categorie per guida, parcheggio e sicurezza di bordo. Trenta le differenti combinazioni di colore grazie all’alternanza tra quella di fondo nella parte bassa dell’auto e gli inserti a contrasto su montanti, tetto, specchietti ed inserti nei paraurti.

Altri articoli
Vettel fold Ferrari: un vuoto diffile da colmare