Wey Coffee 01: il progetto cinese a breve in Europa

L’ambizioso progetto del gruppo Great Wall Motor, punta ed scommette con questo modello a conquistare un discreto numero di vendite nel vecchio continente. Lussuoso suv dalle generose dimensioni, sfoggia una tecnologia plug-in hybrid insieme a tanta tecnologia ed un prezzo interessante.

Gli esterni

Con una lunghezza di 4,87 metri ed una larghezza di 1,96 metri, è facile esserne piacevolmente colpiti per presenza scenica: le linee non sono le solite luccicanti ed eccentriche a cui il mercato asiatico ci ha abituati negli ultimi anni. Evidente è l’intento quindi di voler portare un modello che possa proporsi ad una clientela matura, esigente e desiderosa di un modello che possa distinguersi da quelli abitualmente visti sulle nostre strade. Anteriormente, al centro del muso e dalle importanti dimensioni, troviamo una griglia tridimensionale esagonale che, in base alla luce esterna, crea particolari giochi di muovimento. Ai suoi lati, partendo dal basso, una cromatura che ne alleggerisce visivamente le dimensioni da grande suv; ai lati i gruppi ottici dalla linea accattivante e Matrix led, garantisco un ottima illuminazione. In taglio laterale l’ispirazione a dinamismo e linee taglienti, viene accentuante dal taglio alto dei finestrini insieme ad un lunotto molto inclinato, scelte queste per alleggerire ulteriormente dimensioni importanti. Nel posteriore, la linea massiccia rimane ben evidente: al centro del portellone, il lettering del brand mentre poco ai lati trovano posto i gruppi ottici posteriore, anch’essi led. Unico taglio verticale di tutto il posteriore, è dato dalla presenza delle luci di retromarcia ed i catarifrangenti di posizione agli estremi del paraurti, muscoloso ed arricchito da un inserto satinato, esaltazione di un possibile utilizzo anche in fuoristrada.


Gli interni

Una volta saliti su questo gigante da lunghi viaggi, si viene subito accolti da un enorme schermo da 14 pollici a servizio del sistema dell’infotaiment, dotato di connettività 4G e pronto per quella 5G. Un secondo touch lo troviamo poco sotto, questo più piccolo ed orizzontale per la gestione delle funzioni dell’impianto di climatizzazione, molto comodo con una gestione rapida per temperatura e velocità ventola. Piccolo il monitor davanti al guidatore, dietro il volante a sole due razze con grosso head un display e dotato di un sistema per la realtà virtuale. Un po’ troppo grande probabilmente in tunnel centrale che perdona le sue dimensioni con un ottima gestione degli spazi tra base con ricarica ad induzione dentro il pozzetto centrale, leva del cambio di ridotte dimensioni ed un vano porta bevande richiudibile. Per abilità e comfort dei sedili, troviamo un attenzione di tutto rispetto tra rivestimenti in ecopelle per sedili ben profilati e dalla giusta imbottitura ed un’ottima cura ai rivestimenti soft-touch di tutti componenti di portiere, plancia e sottoplancia.


Parliamo di numeri

Al momento, si parla di diverse colorazioni così come gli allestimenti, già dal più economico, tutti abbastanza ricchi e personalizzabili a proprio gusto. Anche dal punto di vista della sicurezza ed aiuti alla guida, la coffee si difende molto bene: Il sistema di livello di assistenza 2 plus le garantisce il cruise control adattivo con ripartenza automatica da fermo, il mantenitore attivo di corsia oltre che la frenata di emergenza con rilevamento veicoli frontali, laterali e posteriori e rilevatore angolo cieco. La sua tecnologia, come anticipato, è tutta basata sulla sinergia tra propulsore termico ed elettrico; il primo, di cubatura pari a 2000 cm3 ciclo Miller e potenza di 204 cavalli, è affiancato da altri due motori elettrici, uno fissato sull’asse posteriore che sviluppa 180 cavalli ed il secondo sul cambio, frutto di uno studio ingegneristico di Gret Wall. Il tutto è mosso, oltre che dal carburante, da un pacco batterie di 41 kWh posto sotto i sedili. La trasmissione quindi è automatica con un doppia frizione a 9 rapporti che le permette di coprire lo 0-100km/h in 7 secondi o, con tutti e tre i motori in funzioni ed al massimo delle prestazioni, in poco più di 5 secondi. Ottimo valore la percorrenza garantita dalla casa in solo elettrico che si ferma a 150 km. Al momento, non essendo ancora stata omologata per il mercato Europeo, non sono stati dichiarati tempi e potenze ufficiali per le prestazioni seppur si parli di valori di tutto rispetto, oltre 400 cavalli. Ordinabile, per il mercato tedesco, già da oggi, lunedì 6 settembre, sarà in vendita al pubblico dal primo quadrimestre 2022, a seguire sarà poi disponibile anche per il mercato italiano. Il suo prezzo di vendita ufficiale non è ancora stato definito ma si parla di circa 50.000,00€ + iva.

Altri articoli
Volkswagen Tiguan: con il restyling 2020 diventa ibrida o sportiva