Porsche 911 Turbo S: supercar da tutti i giorni

Nuovo traguardo per la generazione 992 di Porsche 911: presentata in conferenza stampa digitale la nuova Turbo S. Ancora più potente e veloce, con 650 CV e un’accelerazione da 0 a 100 KM/H in 2,7 secondi.

Gli esterni

Alla gamma 911 mancava il classico modello Turbo, vero flagship per Porsche sin dalla nascita nel 1974 della 930. Questa 992 ha tutte le caratteristiche, estetiche ed ingegneristiche, per mantenere inalterata la tradizione del brand, sia in versione Coupè che Cabrio. L’auto risulta più piantata a terra rispetto alla normale Carrera S, grazie alla larghezza aumentata di 4,5 cm, arrivando ad un totale di 1,90 m. L’imponenza del modello è data anche dalle classiche prese d’aria laterali, molto profonde. Nel posteriore la fascia LED della 992 è accompagnata da una ducktail con spoiler posteriore retrattile più largo: garantisce più downforce e allo stesso tempo frenate più sicure con il funzionamento come aerofreno. L’aerodinamica è inoltre implementata dai flap attivi nella parte bassa del frontale.

Gli interni

Internamente la 992 Turbo S continua il percorso di Porsche nello sviluppare orizzontalmente la plancia e arricchirla con schermi: qui presente un 10.9” integrato in una superficie scura e accompagnato dai classici 5 quadranti circolari Porsche misti analogico-digitali. Ritroviamo inoltre a bordo il volante perfettamente tondo e razionalizzato, e il piccolo selettore del cambio automatico al centro del tunnel. Novità per questa variante non aspirata è la scelta di rivestimenti in pelle con cuciture tributo alla 930 Turbo originale.

Parliamo di numeri

L’aria è sempre stata un elemento fondamentale nello sviluppo delle 911 Turbo. Nella presentazione in conferenza stampa Mark Webber ha introdotto la vettura al ritmo di “In the air tonight” di Phil Collins, colonna sonora tanto scenografica quanto simbolica. Quest’auto ha ancora una volta tutte le carte in regola per riconfermarsi come il perfetto compromesso: performance sbalorditive e handling da perfetta sportiva per uso quotidiano. Il motore 3.8 boxer biturbo sviluppa 650 CV, 70 in più della 991, con un aumento di 50 NM di coppia massima, arrivando a 800 totali. Se la velocità massima di 330 KM/H sembra un numero eccessivo, l’accelerazione della 992 Turbo S fa letteralmente impallidire: da 0 a 100 KM/H in soli 2,7 secondi. Must per questo modello il cambio automatico doppia frizione di Porsche, l’ormai celebre PDK. La Turbo ha un concetto diametralmente opposto rispetto a quello della GT3 che attendevamo tutti dalla kermesse elvetica, ma per la quale dovremo ancora attendere: uno stile di vita unico che grazie alle quattro ruote motrici e al Porsche Traction Management permette di guidarla in tutta sicurezza distribuendo fino a 500 NM di coppia alle ruote anteriori. L’handling senza paragoni della vettura sarà inoltre ulteriormente migliorato dal sistema di sospensioni attive PASM (Porsche Active Suspension Management). I prezzi in Germania al lancio della 992 Turbo S partono da oltre €216.000 per la Coupè e €229.000 per la Cabrio.

Altri articoli
Electric Brands X-BUS: un peso piuma ad impatto zero