Honda X-ADV: lo scooter adventure più forte di prima!

La multinazionale giapponese l’ha definita il ‘pioniere nel suo segmento’. Con lei Honda traccia la strada per nuove vie, anche in fuoristrada. Squadra che vince dal 2018 non si cambia, può essere solo migliorata. Ecco a noi nuovo Honda X-ADV 2021!

Il design

In questo primo contatto, confrontandola con la versione precedente, la nuova X-ADV presenta molteplici migliorie tecniche ed estetiche, partendo subito da quest’ultime: anteriormente, nella zona del musono, troviamo l’aggiornamento dei fari anteriori con una tecnologia full led che integra la funzionalità DRL (daytime running lights). Alzando lo sguardo possiamo notare un parabrezza migliorato, nelle forme più ampie adesso – a vantaggio per una migliore protezione aerodinamica – ed anche nella gestione della sua altezza, regolabile manualmente, nel posizionamento, su cinque differenti livelli. Passando alla linea laterale, troviamo volumi uguali alla precedente versione, fatta eccezione per i rivestimenti satinate laterali, rivisti nelle loro geometrie. Le padane, anche queste, immutate, trasmetto, insieme ad una sella più confortevole, il massimo controllo. L’altezza terra è decisamente buona per l’uso della natura del mezzo: 16,5cm. La sella, fissa ad 82 cm dal suolo, è stata invece risagomata per poter dare una maggior ergonomia ad ogni centauro (grazie alla nuova progettazione del telaio tubolare a diamante guadagna 1L di volume capienza). Il posteriore, anche qui, poco toccato, vede come già detto per l’anteriore, l’aggiornamento anche del gruppo ottico posteriore. Approfondiamo adesso tutto quello che ad un primo rapido sguardo, ci sarebbe sfuggito all’attenzione e non ci sarebbe stato possibile capire. Aprendo il vano sotto sella, troviamo una capacità di ben 22 L, uno in più rispetto alla precedente: questo ci permette di potervi ospitare all’interno fino ad un casco integrale, anche di quelli per l’offroad. Ecco sempre qui poi, una pratica presa usb c. Il manubrio dalla giusta ergonomia e ben posizionato come inclinazione ed altezza impugnatura, vanta un utile brevetto Honda: un sistema di fermo capace di non sbloccarlo, anche con forza bruta! Dietro lo scudo frontale, un pratico vano porta oggetti, richiudibile con serratura. Il freno di stazionamento è sulla parte destra del manubrio. Para mani e piastra para colpi sotto motore, spessi  2,5mm, ne accentuano l’anima da adventure urbano. Il tutto viene infine coronato da un display tft a colori 5 pollici che integra la tecnologia Honda ‘smartphone voice control’ , attraverso il bluetooth avremo la possibilità di poter gestire le funzionalità da remoto attraverso lo schermo ed i pulsanti posti sul blocchetto di sinistra.

Il focus

Grazie alla combinazione tra le prestazioni di una moto Adventure e la praticità di un maxiscooter, X-ADV ha sfidato tutte le convenzioni, guadagnandosi il titolo di SUV a due ruote. Questa, comunicazione ufficiale rilasciata da Honda, trasmette e ribadisce la totale egemonia di questo mezzo all’interno dei mercati dei Maxi Scooter. Adeguatosi alle normative Euro 5 per il 2021, considerabile come l’alter ego del Forza 750, XADV condivide con la cugina Honda Forza, il motore, in questo modello più leggero di 1,4kg. Guadagnato il ride by wire, il bicilindrico fronte marcia da 745 cm3, adesso sviluppa 3,6 cavalli ed 1Nm di coppia in più, per un totale pari ad 58,6 cavalli e 69Nm con limitatore portato a 7000 giri/minuto rispetto ai 6400 precedenti. Adesso, aggiornata alla classe euro 5, dichiara buoni consumi, pari a 27,8 km/l con una capienza totale del serbatoio di 13,2 litri. L’autonomia così supera i 360km e con cinque mappature motore, rispetto alle 4 della cugina forza, ne offre una quinta creata in maniera specifica per l’ off road. In ognuna di queste, Honda può gestire il livello del traction control, freno motore, della potenza ed anche del cambio DCT a 6 marce: il funzionamento non cambia, mantenendo dalla prima alla terza marcia una curva di erogazione molto briosa, votata alla sportività, mentre dalla quarta alla sesta, privilegia i consumi ed il comfort di guida. Il telaio rimane lo stesso: un tubolare in acciaio con struttura a diamante che, grazie alla sua riprogettazione in termini di spessori e diametri, perde un 1 kg sull’asticella della bilancia. L’ avancorsa ed il passo restano identici, medesimo discorso per l’inclinazione del canotto dello sterzo e le sospensioni: anteriori a steli rovesciati da 41mm di diametro ed una corsa di 153mm, dietro da 150mm regolabile solo in precarico fissato al forcellone in alluminio. Il leveraggio è quello progressivo pro link. La gommatura è quella giusta: all’anteriore 120/70 da 17 pollici e 160/60 da 15 pollici, entrambi con cerchio a raggi. A fermala, Honda inserisce l’impianto frenante Nissin con doppio disco da 296mm anteriormente e singolo da 240mm nel posteriore.

Vastissima la  gamma accessori e optional offerta dalla casa: essi possono variare in base all’utilizzo ed alla configurazione d’allestimento scelta. Quattro le colorazioni disponibili: Gran Prix Red, Graphite Black, Matt Beta Silver Metallic e Pearl Mud Grey. Il prezzo ad oggi, per il nuovo Honda X-ADV è di 12.490,00€, non troppo diverso da quello del modello precedente.

Altri articoli
Opel Corsa-e: la city car si fa silenzionsa