Da Porsche Macan a Tesla Cybertruck: le 10 auto elettriche più attese del 2022

È inutile nasconderlo, quando abbiamo iniziato a scrivere e a parlarvi di auto, il trend apparteneva a compatte e, timidamente, crossover cittadini. Negli ultimi anni questi ultimi detengono il primato dell’attenzione del pubblico, e se prima l’eccezione era rappresentata da una, al massimo due nuove elettriche presentate in un anno, beh… quest’anno abbiamo deciso di dedicare un intero articolo – e video – alle dieci elettriche più attese del 2022.

Skoda Enyaq Coupè

È gemella della Enyaq, condividendone piattaforma e stilemi estetici, con proporzioni e dimensioni riviste in funzione di una linea più aerodinamica, e diciamocelo, sportiveggiante. La Enyaq Coupè che arriverà nei primissimi mesi del 2022 sarà lunga 4,65 metri, larga 1,87 e alta 1,62, e manterrà delle caratteristiche già ampiamente apprezzate sulla Enyaq “classica”: il funzionale infotainment MIB3 incorniciato in un display touch da 13” di diagonale, ed un piccolo e minimale schermo dietro il volante. Due pacchi batteria tra cui scegliere, rispettivamente da 60 ed 80 kWh, con tre versioni: la terza monta due motori elettrici alimentati dalla batteria da 80 kWh, diventando 80X e portando quindi la trazione integrale. La capacità promessa sarà di oltre 530 km con una sola carica.

Volvo C40

Arrivo sul mercato a Gennaio 2022 per la C40: Volvo riprende su questo crossover full electric la lettera C, prima riservata alle coupè, non trandendo l’anima dal tetto spiovente di questa nomenclatura, sebbene oggi in veste di auto a ruote alte. Dentro è totalmente ecosostenibile e anche molto tech, con un infotainment incastonato in uno schermo verticale dotato di assistente Google e navigazione Maps. Il powertrain è composto da due motori elettrici che la rendono a quattro route motrici, per un totale di 408 CV e 660 NM, tutto alimentato da un pacco batterie da 75 kWh che garantisce oltre 440 km di autonomia.

Volvo C40 Recharge

Audi Q6 E-Tron

Dal Q2 al Q8 mancava solo lei. Ma si sa, Audi sta investendo molto sulle elettriche della gamma E-Tron e quindi inevitabilmente il Q6 sarà 100% elettrico. Il family feeling potrebbe renderla simile al Q4, sebbene con dimensioni che la avvicinano esternamente al Q5 ed internamente al Q7. La piattaforma è dedicata alle elettriche premium del gruppo Volkswagen, la PPE, mentre i numeri di questo nuovo SUV di Ingolstadt parlano di circa 600 CV e 500 km di autonomia, in arrivo dopo l’estate 2022.

Smart Concept 1

Scelta interessante quella di Smart che, in collaborazione con Geely per lo sviluppo di questo progetto, ha esposto all’ultimo Salone di Monaco il prototipo di Smart Concept 1, un SUV 100% elettrico a quattro ruote motrici – presumibilmente grazie a due motori elettrici – con una lunghezza di 4,30 metri. L’estetica richiama molto una personalità Smart sebbene ancora inedita per il brand delle city car per eccellenza, perciò in attesa del suo debutto vi rimandiamo al nostro video dall’IAA Mobility 2021.

Tesla Cybertruck

Chissà se, come per l’Alfa Romeo Tonale, il 2022 sarà l’anno di debutto di Tesla Cybertruck. Il SUV tagliato con l’accetta dai designer americani prometteva vetri antiproiettile ed un esoscheletro blindato ed impenetrabile, oltre che 500 miglia di autonomia, circa 800 km. Chissà se nonostante tutti i pre-order online debutterà davvero a fine 2022, o se rimarrà una trovata di marketing – geniale, va detto – di Elon Musk. Fatto sta che proprio a Dicembre 2021 è stata annunciata una versione di Cybertruck a quattro motori, uno per ogni ruota. Sarà il tempo a parlare.

Porsche Macan elettrica

Come l’Audi Q6 E-Tron di cui abbiamo parlato qualche rigo più su, anche la prossima Porsche Macan sarà costruita sulla piattaforma PPE del gruppo, quindi vuol dire solo una cosa: 100% elettrica. Noi per ora speriamo rimanga anche la scelta di una Macan a benzina, magari GTS… Però la prossima generazione del SUV di successo di Porsche promette un family feeling più filante e… “taycanizzato”. Gli unici dati che sappiamo riguardo la Macan che debutterà in autunno riguardano la ricarica: un picco di 350 kW ed un’architettura a 800 volt.

Renault Megane E-tech

Vista anche lei al Salone di Monaco ma decisamente più ufficiale e definitiva, la Renault Megane E-Tech cambia del tutto, fuori, dentro e sotto. Il look è decisamente affascinante, grazie al design chiamato Sensual Tech, e proprio tech sono gli interni grazie all’implementazione di Google. Megane nel 2022 abbandona il segmento delle berline compatte trasformandosi in un crossover lungo 4,21 metri ed alto 1,50, molto aerodinamico e con un passo comodo di 2,70 metri. Il lancio sul mercato è previsto per Febbraio 2022, quando si spera potremo mettere alla prova la capacità delle due versioni, da 96 o 160 kW di motore elettrico, alimentate dallo stesso pacco batterie da 60 kWh con potenza di ricarica fino a 130 kW ed un’autonomia dichiarata di 470 km.

Mercedes EQB

Sono due le anime di design di Mercedes-Benz quando si parla di elettrico: la gamma EQ infatti si divide idealmente in modelli inediti come EQC, EQE ed EQS, e vetture elettrificate con specifici cambiamenti estetici visti ad esempio sulla EQA, variante ad emissioni zero del crossover GLA. È proprio questa seconda anima a prevalere nel design della EQB, la GLB elettrica. Un SUV lungo 4,68 metri che monta un pacco batterie da 66,5 kWh ed è offerto in due varianti, la GLB 300 da 160 kW, e la GLB 350 da 215 kW. L’autonomia è di 420 km ed il suo debutto è previsto per l’inizio del 2022.

Subaru Solterra

Lancio in estate per la Subaru Solterra, la prima full electric della casa giapponese. Viene costruita sulla piattaforma E-TNGA, la Toyota New Global Architecture elettrificata, con le batterie montate sul pianale che promettono un grande comfort per gli occupanti dell’abitacolo grazie ad un passo quasi infinito di 2,85 metri ed una lunghezza complessiva di 4,69 metri. Il pacco batterie stesso vanta una capacità di 71,4 kWh con la ricarica a 150 kW ed oltre 450 km dichiarati di autonomia, il tutto per alimentare i 220 CV dei motori elettrici che la rendono a trazione integrale.

Alpine SUV

Per ultimo vi abbiamo lasciato una chicca, che sappiamo già farà storcere il naso alla maggior parte di voi. Alpine si appresta infatti a lanciare il suo primo SUV che, udite udite, sarà elettrico. Qualche tempo fa la casa di Dieppe si era cimentata in un esercizio di stile chiamato A110 SportsX, come da foto qui sotto, ma il SUV sembrerebbe essere un progetto molto più concreto della casa: un’auto da 4,60 metri di lunghezza costruita sulla stessa piattaforma della Renault Megane E-Tech, la CMF-EV, con un family feeling molto vicino alle Alpine che siamo abituati ad ammirare sin dal 2017, powertrain tra i 300 ed i 400 CV ed un debutto previsto per l’estate inoltrata del 2022.

Altri articoli
Nuova Abarth 500 Elettrica: scheda tecnica, motore e prezzo