Bentley Mulliner Bacalar: solo 12 al mondo

Presentata al Salone di Ginevra virtuale un modello quasi unico firmato Bentley: la Mulliner Bacalar è la prima vera Bentley aggressiva, che mette da parte l’eleganza con 2 posti secchi e la sapienza di coachbuilding by Mulliner.

Gli esterni

Come anticipato questa Bacalar rompe col passato: è evidente la chiave di personalizzazione di questa vettura contro i canoni estetici che siamo abituati ad ammirare su modelli quali Continental e Mulsanne. La Bacalar presenta diverse prese d’aria nella parte inferiore del frontale e due sul cofano motore, che accompagnano la grande griglia del radiatore e donano aggressività generale. I classici gruppi ottici anteriori sdoppiati sono stati sostituiti da un elemento circolare tagliato trasversalmente da una corta fascia LED: è evidente l’ispirazione alla concept EXP100 GT. Le proporzioni sono le classiche di una Continental, se non fosse per un dettaglio importante: l’abitacolo è dedicato a due soli occupanti, e al posto del divanetto posteriore troviamo due cupolotti simbolo di vetture tipicamente speedster. Il posteriore è un’ulteriore innovazione per Bentley. La fiancata dell’auto termina con una pinna leggermente accentuata che copre la zona dedicata ai gruppi ottici LED sottili e orizzontali. Come per le prese d’aria anteriori, anche il paraurti rifinito in gloss black è un forte contrasto con la verniciatura ecosostenibile in colorazione Yellow Flame.

Gli interni

L’interno della Mulliner Bacalar continua il contrasto nero-giallo della colorazione esterna. Qui però troviamo pelli pregiate e cuciture eleganti che avvolgono driver e passeggero nel cockpit. Sul volante a fondo leggermente piatto e la leva del cambio automatico troviamo invece rivestimenti in Alcantara. Al centro della plancia campeggia il classico Bentley Rotating Display: una superficie rotante nasconde lo schermo touch con funzioni classiche per navigazione e connettività, con una terza faccia che racchiude tre eleganti quadranti analogici per temperatura esterna, bussola e cronometro. Vero elemento che cattura l’attenzione, però, è la fascia della plancia in legno Riverwood: ricavato da alberi caduti naturalmente e conservato nelle torbiere dell’Est Anglia per 5000 anni. I cupolotti posteriori nascondono un dettaglio interessante: è integrato uno spazio per riporre delle valigie Schedoni fatte su misura.

Parliamo di numeri

Sotto l’imponente cofano della Bacalar troviamo il classico motore W12 TSI da 650 CV. Il più avanzato motore a 12 cilindri al mondo sviluppa 900 NM di coppia, cifra appropriata per la vettura. Per migliorare l’handling e la sicurezza di guida, l’auto monta una trazione integrale con ruote posteriori sterzanti.

Il cambio è un automatico 8 rapporti con doppia frizione per garantire delle cambiate fulminee.

Tra tutti i dati della vettura, è uno in particolare a colpire: la Bentley Mulliner Bacalar, vero pezzo d’arte dall’esperienza in carrozzeria inglese, non è per tutti, bensì per 12 fortunati acquirenti al mondo.

Altri articoli
Wey Coffee 01: il progetto cinese a breve in Europa