MC20: Maserati riparte da qui

Svelato il nome della nuova generazione sportiva del Tridente: vedremo infatti a Maggio il lancio della nuova Maserati MC20, nuovo percorso della casa modenese che torna in grande stile, affrontando la sfida dell’elettrico.

Cosa sappiamo

Sono passati 6 anni da quando, al Salone di Ginevra 2014, Maserati presentò l’Alfieri Concept, con un nome dedicato ad uno dei tre fratelli Maserati, fondatori della casa. Da allora la GranTurismo ha portato lo stendardo della gamma sportiva del brand, ma dopo 12 anni sul mercato era necessario un rinnovamento. A fine 2019, con la one-off GranTurismo Zèda arriva la fine della produzione, contestualmente alla chiusura dello stabilimento Maserati di viale Ciro Menotti, a Modena. Questa chiusura ha avuto due significati. Il primo è stato un ovvio addio: addio GranTurismo, GranCabrio e Alfa Romeo 4C. Il secondo un nuovo inizio: lo stabilimento ha chiuso per aggiornare le linee di produzione, adattarle alla nascita della gamma elettrificata Maserati e prepararsi, nell’area verniciatura, a dei processi più ecosostenibili. Sarà infatti qui che nascerà la nuova MC20, sportiva che monterà presumibilmente un motore 6 cilindri, e che verrà accompagnata anche da una versione elettrica, grande novità per Maserati. A parte qualche foto “spia”, ufficialmente diramata dalla casa, nella quale si nota come il powertrain sia sviluppato su un muletto di Alfa Romeo 4C, si sa molto poco: probabilmente sarà imparentata proprio con la piccola coupè del Biscione, pur avendo dimensioni e proporzioni diverse per meglio prendere in eredità l’anima GT della GranTurismo. Per la presentazione, inoltre, dovremo attendere il mese di Maggio, quando Maserati svelerà nella cornice modenese la sportiva. Il rendering di Andrei Avarvarii per Car Magazine la immagina così.

Il nome

In MC20 c’è un grande valore simbolico. La sigla “MC” sta ad indicare Maserati Corse, rappresenta il ritorno della casa nel mondo sportivo. La stessa sigla è stata usata per la hypercar MC12, cugina V12 della Ferrari Enzo, ma anche per la versione più estrema della GranTurismo, la MC Stradale da 460 CV. Nel trailer si ripercorre la storia sportiva di Maserati, e tra le vetture presenti c’è una epica Tipo 26, nata nel 1926 come prima auto da competizione della casa. Anche la MC20 nasconde nel 20 il suo anno di nascita. Il 2020 come detto rappresenta un nuovo inizio, tutto improntato alla sportività ma anche all’ecosostenibilità, e Maserati per la presentazione del nome di questa vettura non ha lasciato nulla al caso: il muletto era stato rinominato MMXX, 2020 in numeri romani, ma la presentazione vera è propria ha avuto luogo il 20/02/2020 alle ore 20:20. Come per le sue auto, la casa del Tridente ha messo una cura maniacale anche in questo dettaglio.

Altri articoli
BMW Serie 5 2020: ora è tutta ibrida